PISTA A SONDRIO E NOTTURNA DELLA MERA

alt

 

   

PISTA A SONDRIO :

MARTINA DUCA, DANIELA CIAPONI E SERGIO DE MEO CAMPIONI PROVINCIALI 2010 SUI 5000MT.

                                                                                    

     

 

Serata bagnata quella che ha accolto i 160 atleti che si sono presentati sulla pista di atletica del comunale di Sondrio per contendersi i titoli provinciali 2010 per il settore mezzofondo dalla categoria cadetti fino alla master.

Come al solito molti angeli blu del Talamona schierati sulla linea di partenza con alcuni di loro che hanno ben figurato e portato a casa anche il titolo provinciale per la  rispettiva categoria. Martina Duca, fa suo il titolo sui 5000 mt per la categoria junior , sapientemente scortata dalla zia Mara , chiudendo la sua prova in 26’ 29’’. Nella categoria MF35 Daniela Ciaponi è la migliore della sua categoria con il tempo di 22’57’’ emulata da Sergio De Meo nella categoria MM45 che chiude la prova in 18’00’’.

Altri buoni risultati sono venuti anche dalle categorie giovaniuli con il trio delle esordienti, capitanate da Alerssia Fognini che ottiene un ottimo 1’53’’7 sui 600 seguita da Iris Strigiotti in 2’02’’9 e Chiara Cirelli in 2’04’’7.

Nei pari età maschili, Federico Gusmeroli è secondo in 1’52’’7 con il compagni Simone Zugnoni e Lorenzo de Meo rispettivamente  nono e 11esimo  in 2’11’’2 e 2’26’1.

Nei 1000mt ragazze Alessia Gusmeroli è come al solito molto combattiva e chiude la prova quarta in 3’35’’4.

Paciugo , Matteo Zugnoni, chiude in 3’26’’7 con  Simone Galatioto  in 3’39’4 e Manuele Ciocchini a 3’58’’4.

Nella prova allievi, dominata da Moumen , Mirko Bertolini dopo l’ottimo secondo posto nella prova regionale di Sarezzo, chiude in 10’08’’ alla sua prima esperienza in pista.

Detto di Daniela Ciaponi , prima nelle MF35, la compagna Monica Vauthier è 2^ di categoria in 25’02’’.

Mara Ciaponi è seconda nelle M50 in 26’28’’. La prova assoluta femminile è andata alla brava Alice Gaggi con il probante tempo di 17’53’’.

Nella affollata gara maschile con ben tre serie, i nostri 5 atleti erano tutti schierati nella batteria più veloce vinta da Francesco della Torre in 15’57’’.

Remo Sciani, dopo la Sky race di Poschiavo che ha chiuso al brillante 18esimo posto assoluto, ha decisamente accorciato  la distanza chiudendo i sui 5000mt in 17’ netti.

Bergamo, Francesco Bergamaschi è 2° junior in 17’56’’1 seguito a brevissima distanza dal campione provinciale MM45 Sergio De Meo.

Roberto Gusmerini chiude bene in 18’07’’ e Fabrizio Duca, anch’egli reduce dall’attraversamento dei nevai svizzeri , termina la prova in 18’ 58’’.

 

Melano

 

A CHIAVENNA DOMINA IL MAROCCO, VITTORIE E PODI ANCHE PER IL TALAMONA

                                            alt

Grande serata di sport quella che si è svolta ieri a Chiavenna con la 17.a edizione della Notturna della Mera, gara regionale di corsa su strada che si è corsa tutta nel caratteristico centro storico della città organizzata egregiamente dal Gruppo Podistico Valchiavenna. In una serata guastata da un violento nubifragio che ha, più volte, rovinato la gara dei tanti atleti presenti, c’è stato il dominio degli atleti marocchini. Nella prova femminile è stata subito gara a due tra Siham Laaraichi dell’Atl. Blizzard di Bologna e la nostra Alice Gaggi (Valgerola). Alla fine l’ha spuntata per pochi metri la marocchina Laaraichi che ha vinto con 15’03”1 davanti ad Alice seconda in 15’10”4. Terza piazza per Ilaria Castiglioni (Atl. Brescia) prima promessa,  seguita da Maura Trotti (Csi Morbegno) e Mabel Tirinzoni (Valchiavenna). Tra le junior prima piazza per Martina Duca (Talamona) mentre tra le master hanno vinto: Cinzia Zugnoni (Csi Morbegno) nelle M40, Giovanna Cavalli (Runners Bergamo) nelle M50, Verena Brenner Piccinin (Atl. Brugnera) nelle M55, Daniela Ciaponi (Talamona) nelle M35, Zita Rogantini (Valchiavenna) nelle M60. La gara maschile che ha visto al via oltre 120 atleti ha visto il successo dell’Africa con tre atleti ai primi tre posti. Sul gradino più basso del podio il tunisino Rached Amor, vincitore delle due ultime edizioni della gara con il record del percorso di 21’24 stabilito nel 2008, che quest’anno ha chiuso in 22’23”5. Seconda piazza per il marocchino Bouazza Lahbabi (Atl. Casone Noceto) con 21’53”8 preceduto da un altro marocchino Ahmed Nasef dell’ Atl. Fanfulla Lodigiana vincitore in 21’51”7. Quarta piazza per Igor Rizzi (Gav Vertova seguito da Daniele Galletti (Cantù Atletica) la prima promessa Alex Baldaccini (Gs Orobie) e da Francesco Della Torre (Valgerola) settimo e primo della provincia. Dopo di lui Andrea Macchi (Daini Carate), Andrea Ruggiero (GSA Cometa) primo M35 e Luca Sanna (Adm Ponte). Primo junior Michele Belluschi (Daini Carate), seguito dai primi classificati delle altre categorie master: Enzo Vanotti (Lanzada) tra gli M45, Oscar Paniga (Santi)  tra gli M40, Mario Barlascini tra gli M50, Salvatore Tarabini tra gli M55, Luciano Capitani tra gli M60, Costante Ciaponi tra gli M65. Nelle altre categorie che hanno corso su distanze inferiori si sono imposti: tra gli allievi Sara Lhansour (Valgerola) e Nicolò Silvani (Valchiavenna); tra i cadetti Silvia Rava (Atl. Centro Lario) e Raffaele Silvani (Valchiavenna); tra i ragazzi Alessia Gusmeroli (Talamona) e Matteo Geninazza (Atl. Centro Lario); tra gli esordienti Alessia Fognini (Talamona) e Matteo Masolini (Valchiavenna); tra gli esordienti B e C Anna Tosarini (Santi) e Gianluca Nesossi (Valchiavenna). La premiazione ha visto sul palco il vice presidente della Comunità Montana Davide Trussoni e con lui gli assessori del Comune di Chiavenna Renato Colombo e Raffaella Palmi e con loro del Presidente dell’Avis di Chiavenna Genesio Aldrovandi.

Piena riuscita quindi per la gara organizzata dal Gp Valchiavenna in collaborazione con i tanti sponsor, tra i quali il Gruppo Avis di Chiavenna e il Credito Valtellinese e gli enti pubblici che hanno patrocinato la manifestazione:  l’amministrazione comunale di Chiavenna e  la Provincia. Un grazie sincero a: la sezione di Chiavenna degli Alpini, la Protezione Civile di Chiavenna, i giudici di gara della Fidal, i cronometristi della FIC di Sondrio, la Croce Rossa  e i tanti volontari (oltre 50) che hanno reso possibile l’intera manifestazione.

 

A parziale integrazione del resoconto di Flavio Mezzera, veniamo più nel dettaglio per i singoli risultati dei nostri numerosi atleti che hanno calcato il porfido bagnato della cittadina chiavennasca.

Nelle esordienti B-C femminili, Alessia Galatioto è terza seguita da Manuela Gusmeroli. Ilaria Meraviglia è 8^ . Nella medesima categoria maschile Lorenzo Duca e Alessandro Bertolini sono rispettivamente noni e decimi.

Nelle esordienti femminili, abbiamo dominato con ben tre atlete nei primi 4 posti con vittoria di Alessia Fognini su Iris Strigiotti e quarta Chiara Cirelli.

Nei pari età maschile, Federico Gusmeroli perde la volata per la vittoria ed è dunque secondo, mentre Lino Gambetta è nono e Lorenzo De Meo è 11esimo.

Nella categoria ragazze Alessia Gusmeroli è bravissima  a vincere, mentre Davide Gusmeroli è 6° tra i maschietti, con Mirko Fianchetti al nono posto.

Nella gara riservata ai cadetti, dominio degli atleti locali con il nostro bianco-azzurro Riky Riva all’8° posto.

Nelle categorie riservate agli adulti con 118 atleti al traguardo, il migliore dei nostri è Christian Nobili 21esimo assoluto e 4° negli M35. Sergio De Meo è 46esimo e 5° M45, Enea Riva appena a ridosso in 52esima posizione con la nona posizione negli M40.

Fabio Maffezzini è 57°, 10° M45, a tallonarlo subito dietro da Marzio Fognini con la 12esima piazza negli M40,  Ginesio Cerri è quarto negli M50, mentre l’amico Elio Folini è sul podio negli M55 con l’ottimo secondo posto.

Davide Perlini è 92 esimo assoluto e 23esimo negli M40 seguito a breve distanza da Amos Gusmeroli 13esimo M45. . Costante Ciaponi, come già accennato nel resoconto dell’organizzazione è il migliore negli M65.

Nella categoria femminile assoluta bella tripletta nelle M35 con  Daniela Ciaponi su Monica Vauthier ed Eleonora Duca. La sorellina Martina fa sua la categoria junior.

 

Mentre i bravi atleti del Talamona ballavano sotto la pioggia a Chiavenna, il Melano Alias Fracassi Dario, se la spassava, tra avvenenti infermierine al pronto soccorso di Brescia a seguito di un incontro ravvicinato del terzo tipo con una autovettura che andava di fretta. Brutta esperienza la sua ma consapevole di aver fatto 6 al super enalotto e seppur dovendo convivere con  parecchie escoriazioni e dei  bei dolorini provocati dal cristallino parabrezza e dal  tenebroso manto stradale si dedicherà a riempire il nostro sito di parecchie notizie, visto che almeno le mani sembrano essere state risparmiate.

Evidentemente il famoso richiamo del giudice Valtellinese.: “ Dietro la striscia bianca , altrimenti vi squalifico  “ non ha sortito l’effetto desiderato al Fracassi che ha osato calpestarle per attraversare la strada. Squalificato per il giudice !!! ma soprattutto  vivo!!!.

 

Melano

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

FOTO DELLA SETTIMANA

IL GP TALAMONA SI CONGRATULA CON ELISA SORTINI CAMPIONESSA EUROPEA DI CORSA IN MONTAGNA. BRAVISSIMA ELISA

MALUGANI TALAMONA