24 APRILE VII^ STAFFETTA DI LEFFE

  

 


  

 

VII° EDIZIONE STAFFETTA NAZIONALE DI LEFFE: SESTO SIGILLO DELLA FORESTALE MA OTTIMA LA DECIMA PIAZZA DEL GP TALAMONA.

 

L’edizione 2010 della staffetta di corsa in montagna nazionale in memoria del compianto Luigi Castelletti ha chiuso la sua settima edizione con gli organizzatori soddisfatti della prova, andata in scena nel pomeriggio di sabato a causa del’impossibilità di poter utilizzare il centro cittadino il giorno seguente già impegnato per l’anniversario del xxv aprile.

Quarantasei le staffette sulla linea di partenza con un leggero ritardo nello start a causa di un incidente stradale in cui era stato coinvolto uno  staffettista, Marco Rinaldi,  della squadra maggiormente accreditata alla vittoria finale.

A sostituirlo in prima il compagno Manzi, che pur faticosamente riesce a giungere sul traguardo con alcuni secondi di vantaggio sul “padrone di casa” Max Zanaboni delle Valli Bergamasche e il rappresentante della Valle Camonica Davide Pilatti, molto a suo agio sul percorso leffese. A seguire Cristian Terzi delle Valli Bergamasche B, Danilo Bosio della  Recastello e Luca Bonazzi delle Orobie che nella prima parte della salita aveva dettato il ritmo. Undicesima piazza per la prima delle nostre 6 staffette con Fracassi in gran giornata a chiudere in 34’13’’. Bene anche gli altri Talamonesi con Remo Sciani 22° in 37’10’’, Fabrizio Duca è 26° in 38’56’’, Maurizio Torri è 30° in 39’48’’, Sergio De Meo  lo segue in 39’50 con Massimo Gusmeroli in 40’14’’.

Seconda frazione con Marco de Gasperi ad incrementare il vantaggio su Mauro Lanfranchi portando il gap a 50’’ , più consistente il divario con il terzi, Eris Costa della Recastello e Riccardo Faverio delle Orobie giunti quasi appaiati a oltre 3’.

Maurizio Ambrosini pur faticando ed accusando dei leggeri crampi a causa dei continui cambi di pendenza, guadagna un paio di posizioni con un crono di 36’20’’ e lancia Schalles Ciaponi alla sua prima gara 2010 con la casacca bianco azzurra del Talamona.

Bravo anche Fabio Sassella in 37’31”, Luca De Bernardi è sui tempi dell’edizione 2009 ma per un pelo non va sotto i 40’, il presidente Enea Riva doma la sua prima edizione bergamasca e chiude in 41’11 seguito in classifica individuale da Vittorio Baroli in 41’28’’ e il giovane Roberto Gusmerini in 41’33’’.

Terza frazione con il camuno della forestale Marco Rinaldi a non riposare sugli allori e noncurante del buon vantaggio su Andrea Regazzoni, fresco vincitore della mezza di Provaglio Val Sabbia, fa registrare la miglior prestazione della giornata con 31’14’’.

Vittoria dunque del trio capitolino che chiude in 1h34’51’’ distanziando di quasi 2’ la formazione di Privato Pezzoli che chiude in 1h36’48’’. Sul gradino più basso del podio la terna di Luciano Merla, la Recastello Radici con il lariano ”Ruggi” Fabio Ruga in terza frazione a chiudere in 1h40’46’’  con il sesto crono individuale  di giornata. Seguono poi le Orobie, la Valle Camonica, l’A.D.M. Valtellina con il capitano Zugnoni in terza frazione a recuperare , il San Pellegrino  con i tre sky runner Semperboni, Bonfanti, Gotti sono settimi, mentre ottavi sono le Valli Bergamasche squadra B, 9^ è l’Alta Val seriana e,  il GP Talamona Sondrio, con la terna formata dall’ex forestale Fracassi, Ambrosini e l’ex azzurro Fabio Ciaponi chiude con un buon decimo posto. Shalles con qualche dritto di troppo nei giardini delle signore in vacanza a Leffe, fa fermare il crono sui 36’08’’. Bene il nipote Alessandro, alle prese con gli stessi inconvenienti dello zio che porta la sua terna al 19esimo posto finale con tempo individuale di 38’ 00’’. Francesco Bergamaschi riesce a stare sotto il muro dei 40’ chiudendo in 39’33’’ 31esimo di società come anche Ciaponi Alan in 39’38’’ e 29esimo con i compagni ed Andrea Mazzoni in 39’58’’ e 34esimo posto finale .Faticosamente giunge al traguardo anche Fabio Bruzzese che vede la scimmia nera sulla prima ascesa e ferma il crono in 42’31’’lasciandosi comunque una decina di formazioni alle spalle.

Miglior crono individuale dunque di Marco Rinaldi in 31’14’’ con 4’’ di vantaggio sul capitano Marco De Gasperi, terzo Mauro Lanfranchi in 32’.

A livello societario la somma dei tempi delle tre miglior terne ha visto prevalere l’Atletica Valli Bergamasche i 5h17’01’’ , seconda la Recastello in 5h22’59’’, terza il GS Orobie in 5h29’048’’, quarti giungiamo noi in 5h 38’58’’ e quinta l’Atl.Torre in 5h 57’43’’.

 

MELANO

FOTO DELLA SETTIMANA

IL GP TALAMONA SI CONGRATULA CON ELISA SORTINI CAMPIONESSA EUROPEA DI CORSA IN MONTAGNA. BRAVISSIMA ELISA

MALUGANI TALAMONA