STRAMILANO 2009

 

  alt src=http://gptalamona.it/new/images/stories/articoli_2010/regoledo.jpg

 05/04/2009 - GLI ATLETI DEL G.P. TALAMONA ALLA 38^ EDIZIONE DELLA STRAMILANO

                                                                                                                                                                                                                                                                            

     

    

·  

·  

·    


Aria di festa, quella che si respirava domenica 5 aprile nelle strade meneghine del capoluogo lombardo alle prese con l'evento sportivo primaverile più atteso che ha permesso ad assidui sportivi ma soprattutto a sportivi improvvisati, magari solo per l'occasione, di ritrovarsi a correre, camminare, passeggiare o magari con l'ausilio di pattini in linea a percorrere chi 5km chi 10 e per i più preparati addirittura la mezza maratona dove erano al via anche alcuni atleti diversamente abili.
Stiamo parlando della 38^ edizione della Stramilano che ha portato sulle strade care ai duchi Sforza oltre 60-70.000 persone impegnate per lo più nella edizione non agonistica.
Un buon gruppetto di valtellinesi hanno onorato anche per il 2009 questa competizione che ha avuto come punto di riferimento sia piazza Duomo per la partenza della corsa dedicata alle famiglie, sia il castello Sforzesco per gli agonisti e l'Arena come arrivo conclusivo per tutti.
Partenza alle 6.30 da Ardenno con gli amici della locale società sportiva capitanati dalla solare Spandri Lorena a far da cicerone, fortunatamente alle prese con una società di autoservizi con un autista all'altezza della situazione che ci ha lasciato fare il bello ed il cattivo tempo sul pullman , forse memori dell'esperienza negativa che ha confuso molti nella passata trasferta padovana, ci ha permesso di fare ciò che è nella normalità soprattutto quando si è alle prese con atleti che partecipano a delle competizioni dove le condizioni climatiche possono di volta in volta anche richiedere un poco di flessibilità. Ore 6.45 altra tappa a Talamona per raccogliere il gruppetto dei Boys&girls talamonesi .
Dunque come abbiamo detto l'inizio è stato assai confortante, l'unica che invece sembrava un poco preoccupata era la signora Bergamaschi, che prendendo troppo alla lettera il regolamento della stramilano dei 10 km, era in apprensione con la paura di non arrivare in tempo per la spunta dei numeri prevista a partire dalle ore 7.30. Evidentemente la parentesi negativa dell'immenso autista della trasferta padovana, aleggiava ancora come uno spettro nella coscienza di qualcuno, compreso il sottoscritto, ma la signora Bergamaschi non aveva nulla da che preoccuparsi , se avessero realmente fatto la spunta di 50.000 persone non sarebbe bastata l'intera giornata, infatti così è stato , solo una proforma finita bene.
Raccolto a Lecco il ritardatario Melano alle prese con tutti i semafori rossi della Briantea ed il passaggio a livello con un treno infinito, alle 8.30 giungevano nella uggiosa capitale della moda.
Martina-Debora- Francy Bergamo con mamma e papà - mister Bean con Emanuele e Angelica - Monica con roller , figliolo e "Babbo…..Natale" appresso a sostenerla nell'attraversamento delle numerose rotaie dei tram, Silvia, Eleonora, Assunta ed altri che mi scuso di aver dimenticato…..mi scuso? ….mi scuso una S_ _ A, in fretta e furia si portavano in piazza Duomo dove da li a poco alle ore 9 avrebbe avuto inizio la 10 km non agonistica dove il buon Francy Bergamo si è distinto chiudendo egregiamente sotto i 40', mentre fagiolino transitato sotto la linea di partenza dopo 9' dal via della competizione a causa della moltitudine di partecipanti ha preferito prendersela comoda, concentrandosi per seguire da spettatore la successiva mezza agonistica dove era presente Francesca che tentava di scendere sotto l'ora e 35'.
Nomi altisonanti anche per questa edizione della Stramilano agonistica, con i soliti Keniani a dettare legge ed i nostri italiani, capeggiati da Meucci a tentare di infastidirli un pochino.
Il via in oltre 6000 con qualche caduta iniziale e qualche problema agli spugnaggi , vista la giornata, che da prima sembrava voler volgere al peggio, invece poi un pallido sole ha accompagnato gli atleti in gara con molti che hanno risentito dell'assenza di rifornimenti già dopo il passaggio di alcune centinaia di atleti.
I nostri atleti si sono fatti valere con il ben nutrito melano al via in una mezza dopo l'ultima apparizione di Torino 2004 . Partito senza sapere effettivamente il suo reale valore , dopo alcuni chilometri percorsi a naso senza preoccuparsi troppo del cronometro, lo stesso incitato dai tifosi talamonesi con in braccio i roller al grido " MI SCUSIIII !!!" iniziava una leggera, quanto faticosa progressione culminata sul tartan dell'arena in 52^ posizione assoluta in 1h 14'32'', secondo nella categoria M35 ma soprattutto settimo dietro a sei donne.
Secondo talamonese all'arrivo è risultato il regolare Gusmeroli Massimo in 404^ posizione in 1h27'11 che Garmin for runner 305 al polso dichiarava ai nostri microfoni che la mezza misurava stranamente qualcosina come 350 mt in più , cosa confermata anche da altri affezionati utilizzatori del misuratore satellitare.
Bonesi Simone 814^ in 1h32'27, Duca Francesca 62^ assoluta femminile e 17^ di categoria M35 , dopo un avvio regolare sul piede dei 4'30'' al km con proiezione finale attorno all'ora e 35'ma verso il decimo Kilometro incappa in un problema fisico che la costringe a rallentare e assestarsi su un ritmo attorno ai 4'50" al Km per chiudere la sua fatica in 1h 38' 44''.
A seguire di poco Fascendini Paolo in 1h 40' 04" con la mente a Niesen sulla scalinata di 12.000 gradini che lo vedrà al via al 6 giugno assieme agli altri due matti che lo accompagneranno nell'avventura , tali Pigly Melano e Titti Bona…cina .
Seguono poi in classifica Ciaponi Alan in1h51'03", che sembrava addirittura andato talmente in crisi da essere costretto a ritirarsi, fortunatamente lo ritroviamo in classifica appena davanti a Monichina Vauthier 48^ di categoria con un crono di 1h51'13", Patriarca Massimiliano chiude appena sopra le 2h07 e la nostra commercialista Spandri Lorena in 2h21', soddisfatta della sua prestazione.
Nel pomeriggio è uscito un caloroso sole che ci ha permesso di goderci il meritato riposo, sonnecchiando chi nel parco Sempione chi visitando i negozi sportivi prospicienti e chi passeggiando .
Giusto il tempo di risalire sul bus per il rientro che la nuvola di Fantozzi si è rovesciata su di noi accompagnandoci per buona parte del viaggio insinuandosi in alcuni casi anche tra le guarnizioni dei vetri del bus.

MELANO

 

FOTO DELLA SETTIMANA

IL GP TALAMONA SI CONGRATULA CON ELISA SORTINI CAMPIONESSA EUROPEA DI CORSA IN MONTAGNA. BRAVISSIMA ELISA

MALUGANI TALAMONA